×

Il Circeo, la cucina e la “Salsa Totò”

Il Circeo, la cucina e la “Salsa Totò”

Il mare, per il Circeo, è stato a lungo un nemico pericoloso. Solo con l’arrivo dei primi personaggi famosi negli anni ‘50 su queste coste arrivò anche la richiesta di una cucina diversa da quella tradizionale, tutta incentrata sulla cacciagione e sui prodotti della terra.

La Maga Circe non fece eccezione.

GAL_5

montone (Ju muntune), scorcio caratteristico del centro storico del Circeo, in una scena de “il Turco Napoletano”FONTE

Quando, nel 1952, l’hotel venne scelto dalla Titanus per ospitare attori e tecnici impegnati nelle riprese de “Il Turco Napoletano”, Gino e la figlia Milena, a capo della cucina, si sentirono arrivare una richiesta del tutto nuova: preparare un cocktail di gamberi in salsa rosa. Un piatto da sempre in uso in Costa Azzurra, a Capri e in Versilia, ma che al Circeo era a quei tempi del tutto sconosciuto.

 

2nasm7q

Autore della richiesta il grande Totò, che non era certo persona da perdersi d’animo: davanti all’imbarazzo dei camerieri si alzò da tavola ed entrò in cucina e diede le direttive necessarie per preparare la misteriosa e personalissima salsa che avrebbe guarnito i gamberi e l’insalata cappuccia tagliata a julienne.

Da allora, alla Maga Circe il cocktail di gamberi si prepara sempre allo stesso modo, come voluto dal gusto del Principe De Curtis in arte Totò.

Vedi Il turco napoletano su Rai Play

toto-1952

Totò sulla terrazza del Maga Circe con alcune personalità della Provincia di Latina tra cui il consigliere APT Lucedio Melegari (foto dall’archivio privato della famiglia Melegari)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

*